Sabato 10 e domenica 11 giugno torna nelle principali piazze torinesi e al Salone dell'Auto "Un frutto per la Ricerca", la campagna - giunta quest'anno alla sua terza edizione - promossa dalla Cia - Agricoltori Italiani di Torino in collaborazione con la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus per sostenere la ricerca contro il cancro dell'Istituto di Candiolo - IRCCS. 

Nelle giornate di sabato e domenica sarà possibile scegliere la frutta di stagione offerta dagli agricoltori torinesi e sostenere, con un contributo minimo di 10 euro, le attività dell'Istituto di Candiolo - IRCCS. Nelle due giornate saranno attivi dalle 10 alle 18 i corner di piazza Castello (angolo via Roma), di piazza San Carlo (fronte negozio Olympic), di piazza Vittorio Veneto (angolo via Po) e dalle 10 alle 24 i due punti allestiti all'interno del Salone dell'Auto, al parco del Valentino di fronte al Castello del Valentino e all'angolo tra i viali Crivelli e Virgilio. Dalle 16 alle 24 sarà invece attivo il corner di parco Dora. 

Domenica 11 giugno si potrà trovare la frutta solidale anche in piazza Palazzo di Città (con orario 9-19) nell'ambito del mercato de La Spesa in Campagna. 

Oggi, domani, lunedì 12, martedì 13 e mercoledì 14 giugno sarà invece attivo, con orario 10-17, lo stand presso l'Istituto di Candiolo - IRCCS. 

 “Dopo il successo delle prime due edizioni e dopo aver legato la campagna a Terra Madre Salone del Gusto nel 2016 siamo lieti di scendere in piazza per il terzo anno al fianco dell’Istituto di Candiolo nella lotta contro il cancro proponendo la frutta degli agricoltori - dichiara Roberto Barbero, presidente della Cia provinciale - Quest’anno “Un frutto per la Ricerca” torna nelle piazze torinesi e approda al Salone dell’Auto ospitato al Valentino e al parco Dora, perché anche una manifestazione legata al mondo dell’automobilismo può rappresentare una valida occasione per promuovere i valori della salute, della corretta alimentazione e di un consumo consapevole legati a doppio filo ai prodotti della nostra tradizione agroalimentare. Voglio ringraziare gli organizzatori del Salone per averci concesso gratuitamente gli spazi e per aver così dimostrato la propria sensibilità nei confronti dell’iniziativa solidale”. 

L'iniziativa si svolge con la collaborazione della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro e del Comitato Parco Valentino, organizzatore del Salone dell'Auto 

Voglio ringraziare la Cia (Confederazione Italiana degli Agricoltori) per il suo prezioso sostegno all’ Istituto di Candiolo, con un’iniziativa che da due anni a questa parte fornisce un contributo fondamentale alla nostra battaglia contro il cancro e che cerca di sensibilizzare le persone ad adottare un stile di vita corretto, perché l’educazione alimentare rappresenta un elemento importante per la prevenzione di questa malattia - dichiara Allegra Agnelli, presidente della Fondazione -  Negli ultimi anni la ricerca e la cura hanno fatto ulteriori passi avanti, ma vogliamo, e dobbiamo, continuare a trovare nuove soluzioni e nuove tecnologie per sconfiggere il cancro”.

L'iniziativa anche quest'anno beneficia del sostegno di Cristina Chiabotto, madrina della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus, che ha deciso di prestare il proprio volto per la campagna.

"Da ormai due anni sono madrina della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro, e sono orgogliosa di poter dare, in questo modo, il mio piccolo contributo alla ricerca per sconfiggere questa terribile malattia - dichiara la showgirl - Anche quest’anno ho quindi deciso di prestare il mio volto per promuovere l’iniziativa “Un frutto per la ricerca” che, attraverso l’acquisto di un prodotto sano e genuino come la frutta messa a disposizione dalla Cia Torino, permette a tutti noi di sostenere l’Istituto di Candiolo”