Si chiamerà Terra Madre Salone del Gusto e sarà ospitato nel centro di Torino, dal 22 al 26 settembre 2016. Il cambio di nome e di location anticipano e riassumono le grandi novità di questa XX edizione della kermesse organizzata ogni due anni a Torino da Slow Food, insieme a Regione Piemonte e Città di Torino, che quest’anno vedrà in primo piano anche la partecipazione della Confederazione Italiana Agricoltori, in qualità di partner di Terra Madre.

Desiderio degli organizzatori è avvicinare il grande pubblico alle tematiche legate al cibo, dalla produzione alla distribuzione e al consumo, fondamentali nella vita di ognuno di noi. La manifestazione è anticipata di un mese rispetto alle precedenti edizioni e coinvolge alcuni tra i luoghi più belli e importanti di Torino: il Parco del Valentino con il Castello e il Borgo Medievale, vero cuore dell’appuntamento e cornice storica di eventi internazionali, Palazzo Reale, il Teatro Carignano, il Circolo dei Lettori, la Mole Antonelliana, la Reggia di Venaria Reale e molti altri ancora.

In occasione del ventesimo compleanno l’evento modifica il nome e porta in primo piano Terra Madre per sottolineare la centralità delle Comunità del cibo e il ruolo da protagonisti che sempre più è assegnato a tutti coloro che nel mondo coltivano e producono il nostro cibo, sottolineando valori come responsabilità sociale e sostenibilità.

Fondamentale sarà anche quest’anno l’aiuto dei moltissimi instancabili volontari che da sempre contribuiscono alla buona riuscita dell’evento e, nel corso della presentazione, gli organizzatori hanno lanciato un appello a tutti i piemontesi ad aprire le proprie case per ospitare gli oltre 5000 delegati di Terra Madre che per alcuni giorni invaderanno il Piemonte. La Confederazione Italiana Agricoltori ha risposto a questa chiamata, garantendo da subito l’ospitalità di un numero rilevante di delegati. Chiunque volesse saperne di più su questa iniziativa può contattare la segreteria di direzione della Cia di Torino (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e 011.6164268).


Per scoprire tutte le novità:

www.slowfood.it