Cristina Chiabotto e Ciro Ferrara

La frutta, emblema di un’alimentazione e uno stile di vita sano ma anche delle produzioni agricole di qualità della campagna torinese, è stata scelta nel weekend del 5 e 6 settembre dalla Confederazione Italiana Agricoltori di Torino come strumento  per raccogliere fondi in favore della ricerca sul cancro condotta dall’Istituto di Candiolo – IRCCS.

In tutte le piazze torinesi sono tantissime le persone che hanno accolto con simpatia l’iniziativa, donando almeno 10 euro per acquistare la “frutta della ricerca” o lasciando una semplice offerta. Ad animare il banchetto di piazza San Carlo a Torino, sabato mattina, ci ha pensato la madrina dell’iniziativa Cristina Chiabotto. Tra richieste di selfie ed autografi l’ex miss Italia è riuscita a raccogliere offerte anche da turisti di tutto il mondo in visita alla città e a coinvolgere in questa gara di solidarietà anche un passante d’eccezione: Ciro Ferrara!

“In questi anni le cure contro il cancro hanno fatto grandi passi avanti, ma la strada per sconfiggere questa malattia è ancora lunga – ha spiegato Cristina, che con questa iniziativa ha iniziato a collaborare con l’Istituto di Candiolo come testimonial – e dobbiamo tutti aiutare chi è impegnato in questa battaglia. Per questo ho accettato con entusiasmo di essere testimonial della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro e dell' iniziativa lanciata dalla Cia per sostenere l' Istituto di Candiolo, un fiore all' occhiello della nostra regione e del nostro Paese. Un frutto per la ricerca sintetizza bene i tre pilastri su cui poggia la lotta contro il cancro: prevenzione, sano stile di vita attraverso un' alimentazione ricca di frutta e verdura e impegno nella ricerca”.

Grande soddisfazione per l’impegno dimostrato da tutto lo staff della Provincia Cia di Torino è stato espresso dal presidente provinciale Roberto Barbero e dal direttore Francesco Amatuzzo che, al termine della due giorni, hanno lodato i volontari che si sono alternati a presidiare i venti gazebo organizzati a Torino e in provincia e le squadre logistiche impegnate a distribuire frutta e materiali alle postazioni.


Si ringrazia Troisiphoto per lo scatto