A partire dal 1° gennaio 2016 l'INPS ha istituito il cassetto previdenziale dei lavoratori autonomi agricoli (coltivatori diretti, coloni e mezzadri, imprenditori agricoli professionali). 

Una delle novità più significative, sotto il profilo operativo, è rappresentata dal fatto che a partire da quest'anno l'INPS non invierà più al domicilio dei lavoratori autonomi agricoli il consueto avviso contenente le informazioni utili per effettuare il versamento dei contributi previdenziali, assistenziali, obbligatori alle quattro scadenza previste (16 luglio, 16 settembre, 16 novembre, 16 gennaio) tramite modello F24. 

A partire dalla prima rata del 2016 che scadrà il 18 luglio gli importi da pagare dovranno essere stampati dal sito internet dell'INPS direttamente dall'interessato o tramite intermediario abilitato. 

Vi invitiamo quindi a recarvi presso i nostri uffici dal 1° luglio per ritirare i modelli f24 compilati al fine di procedere al versamento alle scadenze sopra indicate.