E' questione di giorni e poi verrà reso operativo l'accordo definito con Banca Popolare di Sondrio (Bps) relativo agli anticipi Pac che prevede una procedura completamente informatizzata e personalizzata per i soci della Cia - Agricoltori Italiani. Questa procedura consentirà l'erogazione delle somme su qualsiasi IBAN in pochi giorni. 

La rete dei CAA della Cia, come prevede l'accordo, raccoglierà le manifestazioni di adesione all'anticipo Pac per i soci della Cia e le trasmetterà all'Agriservice Italia sri (ASI - Società di Cia Nazionale al 100%). Verificata la congruità dei documenti e effettuate le dovute visure l'ASI trasmetterà tutto alla Banca Popolare di Sondrio. 

Grazie a questa procedura l'agricoltore non dovrà recarsi in banca. L'accordo è inoltre migliorativo perché l'anticipo può arrivare fino all'80% dell'importo della domanda Pac oltre al greening, pertanto superando il tetto dei 10 ettari di superficie. 

Visto che però, ad oggi, diverse domande Pac sono già state predisposte e presentate, si rende necessario per queste contattare gli agricoltori al fine di proporgli l'anticipo Pac nella forma esposta (operazione fino a 15 mesi per un importo pari all'80% dell'aiuto presentato in domanda Pac. 

Si informa poi che per importi erogati superiori a 10.000 € e fino a 30.000 € è previsto l'intervento della garanzia del 50% sull'importo erogato da parte di Cooperfidi Italia. Il CAA Cia nazionale darà comunicazione di quanto sopra alla propria rete territoriale e possibilmente entro la fine di questa settimana verranno rese note le specifiche modalità operative.